Mausoleo di Galla Placidia, Ravenna

Il Mausoleo di Galla Placidia, oggi patrimonio dell'UNESCO, costruito nel V sec., conserva i mosaici più antichi e preziosi di Ravenna.

La decorazione a mosaico della volta del Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna è ricoperta da fiori geometrici come cristalli e stelle stilizzate che risplendono sullo sfondo di un cielo notturno. Grazie a un magico gioco di contrasti tutti gli elementi rappresentati sono messi in risalto rendendo la luce, simbolo della grazia divina, assoluta protagonista di questo capolavoro del V secolo.

La collezione

OVS
ARTS
NEWS

OVS Arts of Italy non è soltanto un progetto che coniuga creativamente i linguaggi di arte e moda. Il suo obiettivo principale è infatti quello di avvicinare il patrimonio artistico italiano alla community OVS attraverso un racconto inedito. È per questo che nascono le OVS Art News: pillole di curiosità, aneddoti e spunti di approfondimento sull’arte italiana che permetteranno di riscoprire, valorizzare e apprezzare la straordinaria bellezza che è sotto i nostri occhi.

Mausoleo di Galla Placidia, Ravenna

Oltre al celebre Mausoleo, la città di Ravenna custodisce un altro straordinario tesoro considerato soprattutto per la bellezza dei suoi mosaici: la basilica di San Vitale. L'influenza orientale, spesso presente nelle architetture della città, assume qui un ruolo dominante sia nella struttura esterna sia nella decorazione dei mosaici interni. E proprio in virtù del suo valore artistico e spirituale, la basilica, già patrimonio Unesco, è l'unica chiesa italiana inserita nella classifica mondiale dei 19 luoghi sacri più importanti del mondo.

Mausoleo di Galla Placidia

“A Ravenna ci sono molte opere modeste, ma i mosaici sono di incredibile splendore”, scriveva nel 1903 Gustav Klimt in una cartolina spedita a sua madre dopo un viaggio nell’antica città bizantina. Nelle opere del “Periodo d’oro” del celebre pittore austriaco è facile, infatti, ritrovare l’uso decorativo dell’oro, tipico del patrimonio artistico della città, così come l’accostamento di piccoli elementi che ricordano proprio le tessere di un mosaico.

Mausoleo di Galla Placidia

“Night and day, you are the one, only you beneath the moon, under the sun”…
Cole Porter ha reso immortali le parole di questa melodia, ma forse non tutti sanno che le note di “Night and Day” sono state ispirate proprio dalla magica atmosfera notturna del Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna, da cui il compositore rimase affascinato durante il suo viaggio di nozze alla fine degli anni Venti.

L'opera

Galla Placidia, sorella di Onorio, l'imperatore che aveva fatto trasferire la capitale dell'Impero Romano d'Occidente da Milano a Ravenna, si fece costruire intorno al 425-450 d.C. un monumento funerario a forma di croce latina; in realtà però il Mausoleo, oggi ancora integro, non è mai stato utilizzato poiché l'imperatrice fu sepolta a Roma. Mentre dall'esterno l'edificio appare molto semplice e disadorno, quasi privo di elementi ornamentali, i suoi interni nascondono una ricchissima decorazione a mosaico, resa ancora più brillante dalla luce dorata che filtra attraverso le finestre di alabastro.

Lo spazio interno, dalle pareti alle volte è infatti interamente pervaso dalla luce e dai colori splendenti dei mosaici bizantini, considerati i più belli di Ravenna. Nella cupola, ricoperta da una miriade di stelle dorate, tutti i temi iconografici - dagli animali dell'apocalisse agli apostoli - richiamano la vittoria della vita sulla morte, e una grande croce, che emerge dallo sfondo blu del cielo, trionfa come simbolo di resurrezione e di vita eterna. Anche la volta a botte decorata con rosoni rappresentati come cristalli di ghiaccio, ispirati ai motivi delle sete e dei tessuti, evoca l'atmosfera di un cielo astrattamente stellato che D'Annunzio definì: "Glauca notte rutilante d'oro".

High
Mid
Low

Titolo

Descrizione